Brevetti in Belgio.

 

 

Hofstade (Zemst). E' stata una mazzata, un lungo e solitario viaggio ma andare in Belgio è stata una grande esperienza.

  

Era la prima volta che il Belgio apriva alle altre razze e siamo stati molto contenti di essere stato il primo binomio di altra razza ed il primo binomio assoluto Italiano a parteciparvi.

 

Tempo da lupi, freddo -eravamo intorno ai 10°- e tanto vento, continuo e molto forte. Sabato pomeriggio un allenamento veloce per ambientarci e per capire il campo di gara e come muoverci, la domenica gara. Pochi i cani presenti, solo 9. Le temperature troppo rigide non hanno dato la possibilità a molti di prepararsi.

 

Personalmente sono molto contento di ciò che porto via dal Belgio, perché ho avuto delle conferme caratteriali e di preparazione della Bati che mi serviranno da qui al proseguo della stagione, che già tra due settimane ci vedrà in Lussemburgo.

Quattro i binomi nell'A-Diplom (il nostro), due nel B-Diplom, nessuno nel C ed infine 3 nel "Councours" una sorta di quarto grado.

 

Le prove che abbiamo affrontato e superato sono state: lavoro a terra con guinzaglio su un percorso di 20m andata e ritorno; nuoto per 50m con conduttore a riva; recupero di un oggetto porto del figurante sul gommone posto a 50m; recupero di manichino a 25m partendo da riva e recupero di gommone posto a 25m partendo da riva.

 

La Bati è stata brava, 97 punti su 100, eccellente e primo posto.

 

Un grazie di cuore a Lien per la disponibilità e l'aiuto, a Koen e David per l' ospitalità e per il giro turistico di Bruxelles.