Brevetti Associazione Nazionale Unità Cinofile da Soccorso in Acqua - Protezione civile:

----------BREVETTO BASE----------

 

Lavoro a terra:

  • Il conduttore presenta il cane al giudice, quindi con il guinzaglio deve eseguire un quadrato di 10 metro per lato. Arrivati al punto centrale dà i comandi alt-seduto, quindi riprende il percorso con il cane al fianco percorre un secondo quadrato sin ad arrivare di nuovo al puntocentrale. Qui dà i comandi: alt-seduto-resta, si allontana dal cane arrivando al punto di partenza, qui attende 3-5 secondi quindi richiama il cane a sè.

Lavoro in acqua:

  • Nuoto libero per 200 metri (10 minuti) cane-conduttore cambiando direzione ad ogni fischio del giudice;
  • Riporto di un riportello lanciato da riva, distanza 30 metri;
  • Riporto di un riportello lanciato dal gommone, distanza 30 metri;

 

----------BREVETTO AVANZATO----------

 

Lavoro a terra:

  • Il conduttore presenta il cane al giudice, quindi senza il guinzaglio deve eseguire un quadrato 10 metro per lato. Arrivati al punto centrale dà i comandi alt-seduto, quindi riprende il percorso con il cane al fianco percorrendo il secondo quadrato sino ad arrivare di nuovo al punto centrale Quì da i cmandi alt-seduto-resta, si allontana dal cane arrivando al punto di partenza, qui attende 3-5 secondi quindi richiama il cane. 

 

Lavoro in acqua:

  • Nuoto libero per 20 minuti cane-conduttore cambiando direzione ad ogni fischio del giudice;
  • Riporto di un pericolante posto a 40metri dalla riva, partenza da riva;
  • Riporto per il polso di un pericolante posto a 40 metri dalla riva, partenza da riva;
  • Riporto di un gommone in difficoltà posto a 50 metri da riva, partendo dal gommone;

 

----------BREVETTO OPERATIVO----------

 

Prima prova:

  • Cane e conduttore dopo aver percorso 50-60 metri su una spiaggia affollata si gettano in acqua e devono raggiungere un figurante posto a 70 metri dalla riva. Il figurante deve "realmente" mettere in difficoltà il conduttore. Una volta immobilizzato il conduttore si fa trainare a riva dal cane. Su comando del giudice il conduttore deve lasciare la presa all' imbrago del cane e dopo 5 secondi richiamarlo e farsi trainare a riva. Arrivati a riva il conduttore deve porare in sicurezza il figurante e simulare il BSL mentre il cane sta in poizione resta.

Seconda prova: 

  • Due figuranti distanti minimo 70 metri dalla riva e 50 metri tra loro simulano l'annegamento in odo realstico; uno di questi mostrerà chiaramente di essere in panico. Il conduttore ed il cane dovranno immediatamente prestare soccorso, dirigendo prima verso il figurante più tranquillo. In questa fase il conduttore potrà scegliere se farsi trainare dal cane oppure procedere a nuoto autonomo. Raggiunto il primo figurante il conduttore dovrà effettuare un corretto avvicinamento e successiva presa; il figurante, se lasciato in "libertà di movimento", pur non simulando il panico dovrà tentare di aggrapparsi al proprio soccorritore, mettendolo in difficoltà. na volta effettuata la presa e verificato che il figurante è tranquillo, lo si invita a prendere da solo la maniglia dell'imbracatura del cane ed il conduttore dirige a nuoto autonomamente versoil secondo figurante in chiaro panico. Durante questa fase il cane, con il primo figurante attaccato, deve seguire il conduttore e non deve assolutamente tornare a riva. Raggiunto il secondo figurante, che metterà in seria difficoltà il conduttore, dovrà immobilizzarlo. Il conduttore richiama il cane che provvederà a riportare tutti a riva.

Terza prova:

  • Un figurante simula l'annegaento a 100 metri da riva. Cane, conduttore e un aiutante si imbarcano su un gommone ed un pattino ed il conduttore vogherà fino a 30 metri dal pericolante simulando un ostacolo che non permette di avvicinarsi con l'imbarcazione. Cane e conduttore si tuffano e si dirigono verso il pericolante che metterà il più possibile in difficoltà il conduttore. Eseguita la presa il cane trainerà tutti verso l'imbarcazione. ll conduttore darà istruzioni all'aiutante per issare a bordo il pericolante, lo stesso conduttore e per ultimo il cane.

  Prove integrative A per il conduttore (una a scelta della commissione):

  • Prova di immersione a 3 metri di profondità (pinne consentite);
  • Il conduttore mette il cane in posizione resta sulla spiaggia e si dirige verso un figurante posto a tre metri da riva. Il cane non deve muoversi.

Prova integative B dove viene impiegato solo il cane (una a scelta della commissione):

  • Un figurante simula l' annegamento a 20 metri da riva. Il conduttore lancia un anulare al quale il figurante si attacca. Una che ciò avviene il conduttore invia il cane che afferando l'anulare riporterà il figurante a riva;
  • Un figurante simula l'annegamento a 40 metri da riva. Il conduttore fissa sull'imbrago del cane una cima ed invia il cane verso il figurante che si attaccherà. Il conduttore da riva recuperando la cima agevolerà il rientro verso riva;

Riporto di gommone: 

  • Un gommone posto alla deriva a 50 metri da riva, con a bordo due persone verra' recuperato dal cane partendo da riva. Il cane può riportare il gommone tramite una cima oppure si potrà legare la cima all'imbrago del cane.